What if Google was a Guy

What if Google was a Guy

What if Google was a Guy Per tutte le volte che mi sarei aspettata la polizia fuori casa dopo aver fatto ricerca sui gas anestetici, per tutte le volte che ho inavvertitamente inserito termini che in lingue pazzesche volevano dire … Continue reading

Xanax-orium (prima parte)

Xanax-orium (prima parte)

Oggi un mio parente anestesista con il quale condivido il cognome e il cinquanta percento del mio corredo genetico mi ha chiesto tutto stupito se fare la traduttrice vuol dire che traduco i testi. Poi ha visto i fogli della mia … Continue reading

Un Natale impegnativo (Tanti auguri a tutti)

Un Natale impegnativo (Tanti auguri a tutti)

Oggi sono andata con Due in libreria. Appena entrate siamo rimaste basite dall’albero della vetrina, completamente fatto di libri (idea bellissima) di Fabio Volo (idea di merda). Ci sono momenti in cui non capisco come l’umanità sia arrivata a vedere … Continue reading

Comma-sutra

Comma-sutra

Forse per lo stesso principio per cui su Tumblr impazzano foto-capolavori di ragazzini armati di Reflex sottotitolati da importanti frasone d’amore, o gruppi Facebook con quattro righe di titolo ispiratissimo a tutte le profondità dei sentimenti, varrebbe la pena soffermarsi … Continue reading

Chiuso per denti

Chiuso per denti

Cari amici, ieri mentre mi apprestavo a deliziarvi con l’ultimo ritrovato delle baggianate su me, la mia vita e la mia professione (no dai, quelle non sono baggianate), mi sono fracassata un dente per colpa del suo vicino dente del … Continue reading

Psicologia della traduzione: Die Another Day

Psicologia della traduzione: Die Another Day

Ieri abbiamo avuto la (mia) prima lezione di psicologia della traduzione. Se state ridendo vi capisco, sapete. Anch’io ho avuto la stessa reazione  quando ho visto il corso sull’orario del master. Invece è stata un’esperienza che giudicherei paranormale. La prof … Continue reading

Matematica per traduttori (non aprite questo post)

Matematica per traduttori (non aprite questo post)

C’è stato un momento nella mia vita in cui, oltre alle lettere e alle parole, sapevo usare anche i numeri. Ma come ho già avuto modo di dirvi, forse per colpa della terribile Suor Loretana il mio disamore per le … Continue reading