Davide e Golia (o “Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che vende”)

Davide e Golia (o “Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che vende”)

Avvantaggiata dal mio già consolidato status di donna impopolare, oggi vorrei fermarmi un secondo a meditare su un episodio che mi è successo palleggiando da una libreria all’altra del comprensorio forlivese-cesenate-bolognese. Risulta e succede che a gennaio dovrò cominciare il corso … Continue reading