The Course of Monkey Island

Dopo aver vomitato l’anima del pranzo di Natale del 2005 nella notte a cavallo fra il 2013 e il 2014, sono stata inspiegabilmente colta da un senso di pace, tranquillità e, in certa misura, creatività, che credevo si fossero uccise tutte quante nella valle di lacrime che ho versato l’otto novembre dell’anno ormai felicemente scorso, e della quale non ho intenzione di parlarvi perché vi voglio bene. Allora mi sono accorta che ho un sacco di tempo a mia disposizione, e che stante il mio neo acquisito status di studentessa (in verità lo faccio per darmi un tono e sentirmi ancora una diciannovenne di belle speranze, ma non ditelo a nessuno), ho voglia di mettere a frutto i mesi che mi separano dalla masterizzazione (come diamine si chiama l’avvenuto conseguimento di diploma di master?!). E quale modo migliore per farlo se non ampliando il CV tuffandosi nel magico mondo dei corsi online?
Pochi passi, i click giusti e ci si trova in possesso di un certificato rilasciato dall’Università di Cambridge, dalla Berkeley et al., attestante le proprie capacità e conoscenze nuove di zecca, e il tutto stando comodamente seduti sul proprio divano a fare i grattini al gatto, o a stirare una baracca di panni alta come un bambino di dodici anni, a seconda dei casi.
Lo spettro di occorrenze che ci si trova a fronteggiare è, ancora una volta, quanto di più variegato e divertente possa esistere al mondo. E quindi degno di essere pesantemente cartoonized.

Elaine guybrush

Noto oltretutto che questa immagine ha un ironicamente tardivo senso dell’umorismo.

1. Lo vuoi fare un corso di alimentazione equina? No? Guarda che c’entra con il filtro “Scienze Umanistiche” che hai impostato, non credere!

bullseye

2. “Il filtro Letteratura e Scienze Umanistiche è vuoto”. Non esistono corsi per questa materia. Non so neanche come ti venga in mente di studiare una roba del genere. Vai a fare ingegneria, capra“.

idgif1

3. “Corso di scrittura creativa, per tirare fuori te stesso e i tuoi problemi, sbatterli su carta e fare basta con queste storie una volta per tutte, che hai un’età per cui è ora di comprarsi un antirughe invece di continuare a fare l’adolescente con dei disagi di vita”. Solo a iscrizione completata ti accorgi del Parental Advisory Non adatto ai bambini sotto i 18 anni

tumblr_m5bljwyVik1qhfc59o1_500

4. “Matematica per gente che non sa contare fino a 10 neanche con le dita: datti un’altra chance, fatti sto favore”.


6a00d8341c684553ef01539229437c970b-500wi

5. Finalmente eccolo. Il corso perfetto. Buttato lì in mezzo ai corsi di storia dell’arte sul Bramante tenuti da gente americana. Quello che potrebbe approfondire ulteriormente i tuoi malvagi progetti di ricerca…

Diamante

6. …che però si tiene solo in cinese mandarino.

tumblr_m19lvubgev1qcbejw

7. Ci hai ripensato a quel corso di matematica…?

Donald-in-Mathmagic-Land

8. Semantica. Ti ricordi quanto l’amavi, all’università?

sleepy-boo-o

9. Fisiologia generale. Piena di amene illustrazioni.

tumblr_m8jgpkRJ7K1r0txp9o1_500_large

10. Terminologia legale.

tumblr_luahp9ajLg1qm6oc3o1_500

11. Musica…?

Muses.

12. Se per la terza volta ti suggeriamo Matematica, lo vuoi capire che sei messa peggio di Peppa Pig e che dovresti seriamente ripassare le quattro operazioni di base? No? Va bene.

tumblr_mf3ijx6mci1qa68j2o1_r1_500

13. Italiano I. Ecco cosa mi mancava, ma come ho fatto a non pensarci prima.

tumblr_mp9oalTo9J1ssgyqso1_500

Peraltro non so se lo sapete, ma i Minion nella versione inglese “parlano” in italiano.

14. Programmazione, che ho il sospetto non sia quella didattica che preparavo per le lezioni dei miei alunni, quanto piuttosto qualche misteriosa scienza che ha a che fare con i punti 4. 7. e 12.

tumblr_m633a4yJim1qeweuno1_r1_500

15. Audit o trecentododicimila euro in comode rate da un rene l’una per il certificato da Yale, questo è il dilemma.

tumblr_lfhm42Ikml1qesc3io1_500

Alla fine ho scelto ben due corsi da cinque settimane. Come dice qualcuno, se non cado nel vino (e se la volontà mi assiste, NdT) dovrei riuscire a fare quello che mi piacePer il tutta la vita andiamo con calma.

tumblr_m90ka9IAv71qcv0d3

Lui non è un cartone, però è l’energia della volontà.
Oltre che, indubbiamente, un gran bel figliolo.

Comunque, se volete dare un’occhiata anche voi, io i corsi li ho seguiti su Canvas e Coursera.

Wendy

4 thoughts on “The Course of Monkey Island

  1. A questo punto trepidiamo tutti dal desiderio di sapere quali corsi hai scelto! Io voto per matematica e alimentazione equina! Ma soprattutto, dimmi che anche tu hai giocato a Monkey Island. Potresti portarmi al limite della commozione.

    • Semantica (mio malgrado) perché l’allenamento su certe cose non va mai perso, e Scrittura Purgativa con Numerosi Doppi Sensi per proseguire la self-therapy della Bernascone.
      E ho giocato a TUTTI i Monkey Island che siano mai esistiti, ovviamente.🙂

      • Sei riuscita anche ad avere Tales?? Io combatto strenuamente perché a ogni cambio di Windows non sono sicura che mi partano ancora (tipo il maledetto numero 4, a cui non riuscirò a giocare MAI PIU’).

      • Tales no, sto aspettando di capire se la vogliono fare anche per Mac oltre che per iPad, sti balenghi. Il 4 io ce l’ho in un computerino scassone che ho a Torino, per dire..😀

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s